lunedì 28 luglio 2014

Rapida guida per pubblicare i commenti

I commenti possono servire per esprimere opinioni proprie e/o contribuire a sviluppare qualcosa di utile e concreto almeno a livello di "coscienza collettiva", rapidamente l'idea di un collega a Cuneo può raggiungere il collega a Verbania che potrebbe proporla in assemblea sindacale o semplicemente al proprio DL. 
Questa è la rete.

Rispondere a un articolo, pubblicare un proprio pensiero è semplice:

1- Cliccare sul titolo dell'articolo che si vuole commentare
2 - Scorrere la pagina verso il basso fino a trovare il riquadro bianco recante la scritta grigia "Inserisci il tuo commento..." 

3 - Cliccare all'interno del riquadro per scrivere ciò che si vuole
4 - Ora è il momento di "firmare" oppure lasciare anonimo il commento. Lo si fa abbassando la tendina "Commenta come" e scegliendo tra le varie voci Anonimo oppure Nome/Url (se si intende firmare o siglare..)

5 - Cliccare il tasto Pubblica e il gioco è fatto

SE INVECE VUOI SCRIVERE UN ARTICOLO VERO E PROPRIO SCRIVILO A
forestaliregionepiemonte@gmail.com

Non è difficile, fai sentire la tua voce...prima che sia troppo tardi

7 commenti:

  1. A distanza di tre giorni nessuna proposta,nonostante la rapida guida.
    Tra una settimana il post sarà consultato soltanto da coloro che si prenderanno briga di visonare i "Post più vecchi"
    Questo spiega il motivo per cui S.Francesco preferiva dialogare con gli animali piuttosto che con gli italiani.

    FF

    RispondiElimina
    Risposte
    1. parole sante collega!
      nessuno che abbia le palle per fare il primo passo.
      se lo facesse, il dibattito che ne segue sarebbe comunque tra 2-3 "attivisti"
      e i parassiti leggono...ma tacciono...
      dove si vuole andare? mah...

      Elimina
    2. Intendevo suggerire al blog d’inserire un collegamento a questa guida sulla homepage,piuttosto che polemizzare sula scarsa partecipazione.
      Per chi ha poca dimestichezza con il web,potrebbe tornar utile anche una guida su come catturare schermate e condividerlein rete.
      Non definirei in toto “parassiti” gli astensionisti.Recentemente ho dialogato con un collega, reduce da un esaurimento nervoso (non è il primo caso di cui vengo a conoscenza) approdato alla mia stessa conclusione: la miglior soluzione consiste nel fregarsene di quanto avviene.Le vicissitudini lavorative non debbono minare la nostra salute ed influire sull'umore.

      FF

      Elimina
    3. Collegamento inserito (in alto a destra)

      Elimina
  2. Io proporrei la rubrica: il "Settore Gestione Proprietà Forestali che vorrei". Inizio io: un settore che sappia da dove viene e dove vuole andare.
    un settore in cui è possibile guardare il proprio orticello.
    un settore in cui è possibile lavorare.

    Chi va avanti con l'elenco?
    Andrés Pérez

    RispondiElimina
  3. un settore in cui è possibile guardare oltre il proprio orticello.

    scusate il refuso

    RispondiElimina
  4. Ringrazio d’aver un orticello con i tempi che corrono.

    FF (nimby immune)

    RispondiElimina