mercoledì 23 aprile 2014

Rischio idreogeologico, necessarie misure concrete

 
Il Presidente del Consiglio Renzi ha annunciato lo stanziamento di 1,5miliardi di euro per combattere
il rischio idrogeologico, suscitando speranze e perplessità.
«Auspichiamo che le misure annunciate abbiano le necessarie coperture finanziarie, sarebbe utile che qualcuno informasse il Premier che in parte le risorse già ci sono: basterebbe solo mettere gli enti
preposti al loro utilizzo nella condizione di poter spendere i soldi stanziati», ha dichiarato l’assessore regionale alla Difesa del Suolo Roberto Ravello.
La Regione Piemonte ha sottoscritto un accordo di programma col ministero dell’Ambiente nel 2010 per la realizzazione di 217 interventi contro il rischio idrogeologico.
«Per ritardi sui trasferimenti dei fondi da parte dello Stato, ci siamo trovati nella situazione paradossale di avere 13 milioni di euro in cassa senza poterli spendere». L’Accordo prevedeva la nomina di un
commissario di Governo, come unico soggetto titolato alla realizzazione di progetti e pagamenti.
A fronte dei ritardi nel trasferimento delle risorse, il commissario ha rassegnato le dimissioni nel luglio
2013.

fonte: il Piccolo

8 commenti:

  1. Se questo miliardo e mezzo ha la copertura finanziaria, perchè lo stesso partito del PdC ha presentato, per poi bocciare, la proroga del pagamento dei tributi e lo stanziamento di 90 mln per le zone alluvionate in Sardegna?

    FF

    RispondiElimina
  2. Ennesima amara sorpresa, recandomi al CAF per la dichiarazione dei redditi.
    -La detrazione della polizza assicurativa è stata ridotta,con effetto retroattivo, introducendo un tetto massimo di 630€..
    A cui si aggiungono:
    -Aumento accise della benzina.
    -Aumento aliquota Tasi.
    -Abolizione detrazione coniuge a carico.
    -In che modo s'intenda metter mano ai depositi è ancora da definire (ma in programma).
    Queste iniziative suscitano in me un sentimento che va ben oltre lo stupore e la perplessità.

    FF

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cosa intendi per detrazione polizza assicurativa?

      Elimina
  3. Ho stipulato una polizza vita nel '97 di durata ventennale,che mi viene a costare circa 1800€ l'anno.
    Ti riporto quanto trovato dal primo sito trovato tramite ricerca su Google.
    "Detrazioni fiscali per le Polizze Vita dal 2013/2014

    Cosa cambia rispetto alle detrazioni fiscali per le assicurazioni sulla vita, con l’introduzione della Legge di stabilità 2014?
    L’importo massimo che era possibile portare in detrazione, fino al 2013, era fissato in 1.291€. Fino a tale soglia, si aveva quindi diritto ad una detrazione fiscale del 19%.
    Con l’introduzione della Legge di stabilità 2014, varata ad ottobre 2013, il tetto massimo è stato ridotto a 630 euro per il 2013, mentre dal 2014 si potranno detrarre solamente i primi 530 euro dei premi versati ogni anno per la polizza vita.
    L’importo effettivo della detrazione fiscale risulta perciò essere 119,7 € per il 2013, e 100,7€ dal 2014 in avanti."
    Se fino allo scorso anno beneficiavo di 245€, quest'anno me ne spetteranno 119 e il prossimo 107.
    Questo è un provvedimento preso lo scorso anno dal suo predecessore,non dal PdC in carica,ma sempre della stessa cricca sono.
    Questo perchè hanno messo un tetto max,includendo anche i contratti precedenti al 2000.Lo scorso anno invece,non ho potuto usufruire della detrazionie per la polizza auto in quanto hanno messo un tetto minimo,nel quale non rientrava l'importo versato per la mia utilitaria.

    FF

    RispondiElimina
  4. Scusate se sono andato (apparentemente) fuori argomento.Non so ho idea di come verrà speso questo miliardo e mezzo.Ma,dato che la tassazione non accenna a diminuire,spero che i nostri sforzi servano per lo meno a rimpiguare l'esigua flotta dei Canadair.Ricordo che otto di questi velivoli costano quanto un solo F35 (a Boccia in particolare).

    FF

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il 25 maggio si avvicina...

      Elimina
  5. Ed una volta giunto,er mutanda tornerà nelle brumose lande padane,sostituito dal leader dell'armata rossa.
    L'unica speranza la ripongo nelle europee,per quanto contino.

    FF

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai teniamo duro... chissà che sia la volta buona

      Elimina